Tag Archive: serpente


STRANEZZE BIBLICHE 4

Rembrandt - Balaam

Image via Wikipedia

NUMERI

Se un uomo sospetta sua moglie di essere infedele, lo riferisce al sacerdote. Il sacerdote le fa quindi bere un po d'”acqua amara”. Se lei è colpevole, l’acqua le fa marcire la coscia e le fa gonfiare la pancia. Se è innocente, nessun danno – la donna è libera e potrà “concepire seme”. In ogni caso, “l’uomo è innocente da colpa, e questa donna porterà la sua iniquità.” (5:11-31)

Dio manda quaglie per sfamare la sua gente fino a raggiungere un’altezza dal suolo di due cubiti (circa un metro). Calcolando l’altezza dal suolo all’interno di un cerchio con un raggio di 30 chilometri (viaggio di una giornata approssimativa), questa sarebbe pari a 3000 miliardi (3×1012)di litri di quaglie. A due quaglie al litro, ciò potrebbe comportare due milioni di quaglie a persona. (11:31)

Ora Mosè era molto più mansueto di ogni uomo che è sulla terra” (12:3). Questo è uno strano modo di descrivere il più crudele degli uomini mai vissuto. Mosè, come è descritto nella Bibbia, è tutt’altro che mite (31:14-18)

Giunsero fino alla valle di Escol, dove tagliarono un tralcio con un grappolo d’uva, che portarono in due con una stanga, e presero anche melagrane e fichi” (13:23). Un grappolo d’uva era così pesante che ci sono voluti due uomini per trasportarlo. Direi che è quello che ci si aspetta dato che erano nella terra dei giganti. (13:32-33)

vi abbiamo visto i giganti, figli di Anak, della razza dei giganti, di fronte ai quali ci sembrava di essere come locuste e così dovevamo sembrare a loro” (13:33). “Questa dichiarazione potrebbe essere una tipica esagerazione biblica, o una descrizione reale dei figli di Anak, nel qual caso essi devono essere stati alti circa 100 metri. Questi sono i giganti chiamati Nephilim che nacquero quando i “figli di Dio” si accoppiarono con “le figlie degli uomini (vedi Genesi 6: 4) Naturalmente, questi sovrumani semidei sono stati distrutti nel diluvio. Allora cosa fanno ancora vivi?

Per salvare il popolo dai serpenti di Dio, Mosè fa un’immagine scolpita nella forma di un serpente (rottura del secondo comandamento) e la mette su un palo. Coloro che guardano il feticcio non moriranno nonostante morsi dai serpenti di Dio. (21:8-9) Un altra magia per ingraziarsi il popolo.

Dio dice a Balaam: “Se quegli uomini sono venuti a chiamarti, alzati e và con loro; ma farai ciò che io ti dirò”. Balaam quindi si alzò la mattina, sellò l’asina e se ne andò con i capi di Moab, proprio come Dio aveva comandato “Ma la collera di Dio si accese perché egli era andato.” – Ma lui aveva semplicemente eseguito le istruzioni di Dio! (22:20-22)

L’ira del Signore si accese “…ed egli giurò”.
Anche Dio si arrabbia e giura a volte. (32:10)

STRANEZZE BIBLICHE 2

Exodus (Cassandra talking version)

ESODO

La storia della nascita di Mosè è sospettosamente simile a quello della nascita di Sargon, un monarca accadico dal 3 ° millennio aC.(2:3).

Dio mostra a Mosè alcuni trucchi per indurre gli egiziani a credere nella sua esistenza. Dapprima un bastone che diventa serpente e viceversa, quindi la propria mano che diventa lebbrosa e poi guarisce e infine, acqua del Nilo da versare sul terreno affinché si tramuti in sangue. Perché Dio ha bisogno di Mosè per convincere gli egiziani tramite trucchetti di stregoneria? (4:2-9) Infatti anche i maghi del faraone conoscevano i trucchetti (7:11,22) (8:3).

Dio dice a Mosè che farà in modo che il faraone non lo ascolti indurendogli il cuore. Tutto questo allo scopo di uccidergli il primogenito (4:21-23).

Dio decide di uccidere Mosè, perché suo figlio non era ancora stato circonciso. Fortunatamente per Mosè, sua moglie Zippora “prese una pietra tagliente e tagliò il prepuzio al figlio, poi, gettatolo ai suoi piedi disse: “Tu sei per me uno sposo di sangue”. Così Dio lo risparmiò. Questa storia dimostra l’importanza dei peni per Dio, e il suo odio per i prepuzi. (4:24-26).

Levi, Keat e Amram si uniscono alla lunga lista di personaggi biblici di lunga vita (137, 133, e 137 anni, rispettivamente (6:16,18,20).

Perché Dio invia piaghe? Cosicché la gente possa arrivare a conoscerlo meglio in quanto non c’è nessuno come lui su tutta la Terra (09:14).

Dio vuole essere ricordato per sempre per gli omicidi di massa su bambini piccoli, bestiame ed inquinamento ambientale (10:02)

Gli egiziani rincorsero gli Israeliti con “tutti i cavalli del Faraone.” Ma secondo 9:3-6 non ci sarebbe stato alcun cavallo, in quanto Dio li ha uccisi tutti durante una piaga (14:23).

Ci sono voluti 40 anni affinché gli israeliti giungessero a Canaan dall’Egitto, ma un simile viaggio, anche in quel momento, sarebbe durato non più di dieci giorni (16:35).

Come il grande e potente mago di Oz, nessuno può vedere Dio e vivere (19:21).

Aronne fa un vitello d’oro e dice alla gente di togliersi i vestiti e ballare nudi. Mosè cerca poi di dissuadere Dio nel punirli e sembra funzionare. Infine Dio punisce senza pietà tutti i peccatori facendoli ammazzare fra loro. Ovviamente Aronne ne rimane fuori (32:1-35)

Dio dice a Mosè di non prostrarsi di fronte ad un altro dio (ma quanti Dei c’erano?) perché è geloso (34:14).

STRANEZZE BIBLICHE 1

Italian catholic Bible (1968 edition)

Image via Wikipedia

GENESI

Il primo giorno Dio crea la luce e la separa dalle tenebre creando il giorno e la notte (1:3-5). Tuttavia il sole e le stelle furono creati il quarto giorno (1:14-19).

Le piante vengono create il terzo giorno, esse crescono e danno frutto (1:11-13), mentre il sole il quarto (1:14-19) in barba alla fotosintesi.

Dio ha creato due alberi magici: l’albero della vita e l’albero della conoscenza. Mangiando il frutto del primo si vive per sempre (3:22); mangiando il frutto del secondo si muore lo stesso giorno (2:17). Adamo mangiò dall’albero della conoscenza e visse per altri 930 anni (5:5). Ma prima di essere scacciato dall’Eden, siccome c’erano solo due alberi: quello della vita e quello della conoscenza, Adamo avrebbe necessariamente dovuto nutrirsi del frutto dell’albero della vita divenendo immortale (02:09).

Dio crea gli animali e dopo averlo fatto, dice ad Adamo di dare un nome ad ognuno di essi. La denominazione di diverse milioni di specie deve aver mantenuto Adamo occupato per un bel po’ (2:18-20)

Dio maledice il serpente. Da ora in poi il serpente striscerà sul ventre e mangerà la polvere. Come si spostava prima? Saltando sulla coda? (03:14)

“Ecco, l’uomo è diventato come uno di noi”. Dio scaccia Adamo ed Eva dal giardino prima di ottenere la possibilità di mangiare dall’albero della vita. Allora il serpente aveva ragione! (3:22-24)

Caino è preoccupato dopo aver ucciso Abele e dice: “Chiunque mi incontrerà mi potrà uccidere”. Questo è strano in quanto vi erano solo due altri esseri umani in vita al momento: I suoi genitori! (04:13-14)

“E Caino conobbe sua moglie”. Che bello, ma da dove diavolo è venuta? (04:17)

Chi si è accoppiato con chi? E Seth dove ha trovato la moglie? (04:18-26)

I primi uomini avevano una durata di vita incredibilmente lunga. Adamo morì a 930 anni (5:5), Seth morì a 912 anni (5:8), Enos morì a 905 anni (5:11), Kenan morì a 910 anni (5:14), Maalaleel morì a 895 anni (5:17), Iared morì a 962 anni (5:20), Enoch morì a 365 anni (5:23), Matusalemme morì a 969 anni (5:27), Lamech morì a 777 anni (5:31), Noè morì a 950 anni (9:29).

“I figli di Dio” si unirono con le “figlie degli uomini”, e nacquero figli, che divennero “eroi dell’antichità, uomini famosi.” (6:4) Corrispondenza con i semidei greci?

“Noè era un uomo giusto e integro”. Noè è chiamato un “uomo giusto e perfetto”(6:9) (07:01), ma lui non sembrava così perfetto quando era ubriaco e nudo davanti ai suoi figli (9:20-21).

Noè mandò fuori una colomba per vedere se c’era terra asciutta. Ma la colomba ritornò senza trovarla. Poi, appena sette giorni dopo, la colomba viene fatta uscire di nuovo e ritorna con una foglia di ulivo. Ma come poteva un albero di ulivo sopravvivere al diluvio? E se qualche seme fosse sopravvissuto, certo non avrebbe potuto germogliare e crescere in un periodo di appena sette giorni. (8:8-11)

L’intero capitolo decimo è il primo di molti comprendenti genealogie noiose (vedi 1 Cronache1-9, Matteo 1:1-17, Luca 3:23-28 per altri esempi) che ci viene detto di evitare in 1 Tim. 1:4 e Tit. 3:9 (“Evitare domande sciocche e genealogie.”).

Anche il capitolo 36 presenta genealogie noiose che ci viene detto di evitare (36:1-43)

Dio dice: “Scendiamo … ” Forse non parla solo di sé, forse c’è più di uno di loro lassù. Beh, anche se ce ne fossero molti, tutti decidono di scendere a confondere i costruttori e il linguaggio umano così da poter disperdere l’uomo per tutta la terra (11:07).

“Prese latte acido e latte fresco insieme con il vitello … e li porse a loro … quelli mangiarono”(18:08). Non è un pasto molto gradito a Dio (vedi Esodo 23:19).

Dio, che sta progettando un altro omicidio di massa, è preoccupato che Abramo potrebbe tentare di fermarlo. così egli si chiede se deve nascondergli le sue intenzioni. (18:17)

Lot [il giusto e retto (2 Pietro 2:7-8)], offre le sue figlie a una folla di stupratori.(19:08)

Le figlie di Lot ubriacarono il “giusto e retto” padre per avere rapporti sessuali con lui senza che egli se ne accorgesse. Ottennero così due figli. Un altro sano valore della famiglia nella storia della Bibbia.(19:30-38)

Abramo fa la stessa cosa in due occasioni e cioè fa passare la moglie per la propria sorella “lei è mia sorella”, per la stessa vile ragione, ingannando prima un faraone e poi un re affinché si coricassero con lei. (12:13-20) la prima volta e (20:02) la seconda.

Abramo visse fino a 175 anni di età. (25:7)

Ismaele ha vissuto 137 anni. (25:17)

Esaù dovette vendere la primogenitura a Giacobbe per un po ‘di pane e una scodella di zuppa di lenticchie altrimenti sarebbe morto di fame. Bel tipo questo Giacobbe! (25:33-34)

Isacco usa la stessa menzogna (26:7) che suo padre utilizzò così efficacemente con il re: “lei è mia sorella”. (Genesi 12:13, 20:02).

Giacobbe fu ingannato da Labano, il padre di Rachele e Lia. Giacobbe chiese Rachele in moglie, ma Labano invece, nottetempo gli dà Lia e Giacobbe “, si unì a lei per errore senza accorgersene. Giacobbe dovette lavorare altri sette anni per poter finalmente sposare Rachele. (29:21-30)

Rachele lascia che il marito si corichi con Lia in cambio di alcune mandragore. E così, quando Giacobbe rientra a casa, Lia gli disse: “Tu devi giacere con me, perché ho pagato per averti con le mandragore di mio figlio”, ed egli giacque con lei quella notte. Pare che per Giacobbe non faccia alcuna differenza, l’importante è coricarsi con qualcuno. (30:15-16)

E, infine, “Dio si ricordò di Rachele … e la rese feconda. Ed ella concepì (sorpresa sorpresa) un figlio”. (30:22-23) Notare come le figlie femmine non vengano minimamente menzionate (qualora ce ne fossero state), solo maschi.

Giacobbe mostra tutta la sua conoscenza di pratiche magiche non ben definite facendo copulare capre al fine di ottenere capretti striati, punteggiati e chiazzati. (30:37-39)

Altro elemento magico-divinatorio lo troviamo riguardo una coppa divinatoria appartenente a Giuseppe (44:5, 15).

Dio (o un angelo) loda Giacobbe per il suo lavoro magico (Genesi 30:37-39) eseguito ad hoc al fine di impossessarsi del bestiame del suocero. (31:7-12)

Giacobbe lotta con Dio e vince. Incapace di battere Giacobbe in una lotta leale, Dio gli sloga l’articolazione del femore (32:26). Dio cambia il nome di Giacobbe in Israele, per significare che lottò con Dio e vinse. (32:24-30)

Dio chiede a Giacobbe di lasciarlo andare, ma egli risponde: “No, se non mi avrai benedetto”. Dio benedisse Giacobbe e così lo lasciò andare (32:27-30)

Possibile che Dio non conoscesse il nome di Giacobbe? (32:28) E perché Dio si rifiuta di dire il suo nome a Giacobbe? (32:30)

Dio rinomina Giacobbe una seconda volta. (35:10)

Dio rinomina Giacobbe per la prima volta. Dio dice che sarà d’ora in poi chiamato Israele (32:29), ma la Bibbia continua comunque a chiamarlo Giacobbe. E anche Dio stesso lo chiama così. (46:2)

Isacco visse 180 anni. (35:28)

Tamar (la vedova di Er e Onan, che sono stati uccisi da Dio) si veste come una prostituta per attirare a sé Giuda (il padre del marito) così ella concepì da lui. (38:13-18) Da questa unione incestuosa nacquero due gemelli (38:27-29) (entrambi maschi, naturalmente). Uno di questi era Perez: un antenato di Gesù (Luca 3: 33).

Giacobbe visse 147 anni. (47:28)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: