Tag Archive: egiziani


ISAIA                                                Immagine

“Allora verrà il Signore su ogni punto del monte Sion e su tutte le sue assemblee come una nube e come fumo di giorno, come bagliore di fuoco e fiamma di notte, perché sopra ogni cosa la gloria del Signore sarà come baldacchino.” (Isaia 4,5) Teniamo presente che il termine “gloria” fa riferimento alla parola ebraica “kavod” che significa “oggetto metallico pesante”. Ancora una volta troviamo una gloria che fa fumo di giorno e fiamme di notte.

“Per questo è divampato lo sdegno del Signore contro il suo popolo, su di esso ha steso la sua mano per colpire; hanno tremato i monti, i loro cadaveri erano come lordura in mezzo alle strade. Con tutto ciò non si calma la sua ira e la sua mano resta ancora tesa.” (Isaia 5:25) Anche qui risulta chiaro che la mano del signore assomiglia molto alla “canna” di una potentissima arma. Tra l’altro in ebraico la parola “Mano” è tradotta con il termine “yado” che significa anche “lato” inteso come estremità.

“Vibravano gli stipiti delle porte alla voce di colui che gridava, mentre il tempio si riempiva di fumo.” (6:4) Sembra quasi l’atterraggio di un velivolo rumoroso.

“Ecco, il Signore cavalca una nube leggera ed entra in Egitto. Crollano gli idoli d’Egitto davanti a lui e agli Egiziani vien meno il cuore nel petto.” (19:1) Sono rimasto allibito durante la traduzione in ebraico di questo passo, infatti in ebraico il termine “nuvola leggera” si traduce “anan kal”, mentre sulla bibbia ebraica c’è scritto “av kal” che si traduce “oggetto volante leggero”. Incredibile ma vero!

“In quel giorno gli Egiziani diventeranno come femmine, tremeranno e temeranno all’agitarsi della mano che il Signore degli eserciti agiterà contro di loro.” (19:16) Anche qui vediamo come l’estremità di YHVH viene puntata dall’alto verso gli egiziani

“perciò, eccomi, continuerò a operare meraviglie e prodigi con questo popolo; perirà la sapienza dei suoi sapienti e si eclisserà l’intelligenza dei suoi intelligenti».” (29:14) (44:25) Mantieni il popolo ignorante e governerai sereno.

“Secca l’erba, il fiore appassisce quando il soffio del Signore spira su di essi.” (40:7) La parola “soffio” è tradotta dall’ebraico “ruahh” che è il vento prodotto dal turbine del “kavod”.

“Io, io sono il Signore, fuori di me non v’è salvatore.” (43:11) Nemmeno Gesù?

 

STRANEZZE BIBLICHE 2

Exodus (Cassandra talking version)

ESODO

La storia della nascita di Mosè è sospettosamente simile a quello della nascita di Sargon, un monarca accadico dal 3 ° millennio aC.(2:3).

Dio mostra a Mosè alcuni trucchi per indurre gli egiziani a credere nella sua esistenza. Dapprima un bastone che diventa serpente e viceversa, quindi la propria mano che diventa lebbrosa e poi guarisce e infine, acqua del Nilo da versare sul terreno affinché si tramuti in sangue. Perché Dio ha bisogno di Mosè per convincere gli egiziani tramite trucchetti di stregoneria? (4:2-9) Infatti anche i maghi del faraone conoscevano i trucchetti (7:11,22) (8:3).

Dio dice a Mosè che farà in modo che il faraone non lo ascolti indurendogli il cuore. Tutto questo allo scopo di uccidergli il primogenito (4:21-23).

Dio decide di uccidere Mosè, perché suo figlio non era ancora stato circonciso. Fortunatamente per Mosè, sua moglie Zippora “prese una pietra tagliente e tagliò il prepuzio al figlio, poi, gettatolo ai suoi piedi disse: “Tu sei per me uno sposo di sangue”. Così Dio lo risparmiò. Questa storia dimostra l’importanza dei peni per Dio, e il suo odio per i prepuzi. (4:24-26).

Levi, Keat e Amram si uniscono alla lunga lista di personaggi biblici di lunga vita (137, 133, e 137 anni, rispettivamente (6:16,18,20).

Perché Dio invia piaghe? Cosicché la gente possa arrivare a conoscerlo meglio in quanto non c’è nessuno come lui su tutta la Terra (09:14).

Dio vuole essere ricordato per sempre per gli omicidi di massa su bambini piccoli, bestiame ed inquinamento ambientale (10:02)

Gli egiziani rincorsero gli Israeliti con “tutti i cavalli del Faraone.” Ma secondo 9:3-6 non ci sarebbe stato alcun cavallo, in quanto Dio li ha uccisi tutti durante una piaga (14:23).

Ci sono voluti 40 anni affinché gli israeliti giungessero a Canaan dall’Egitto, ma un simile viaggio, anche in quel momento, sarebbe durato non più di dieci giorni (16:35).

Come il grande e potente mago di Oz, nessuno può vedere Dio e vivere (19:21).

Aronne fa un vitello d’oro e dice alla gente di togliersi i vestiti e ballare nudi. Mosè cerca poi di dissuadere Dio nel punirli e sembra funzionare. Infine Dio punisce senza pietà tutti i peccatori facendoli ammazzare fra loro. Ovviamente Aronne ne rimane fuori (32:1-35)

Dio dice a Mosè di non prostrarsi di fronte ad un altro dio (ma quanti Dei c’erano?) perché è geloso (34:14).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: